null
     Foto disponibili per l'edizione 2019:

 

TLTTR
LT (stra19_2-thumb.jpg) RT
   
LB RB
BLBBR

Mettere un piede davanti a Daniele Caprio… Per ora Simone D'Alessio riesce a farlo alla partenza; lo vedremo anche all'arrivo?

TLTTR
LT (stra19_3-thumb.jpg) RT
   
LB RB
BLBBR

21' 59'' e 64 centesimi (primo cronometro) e 21' 59'' e 89 centesimi (secondo cronometro) per Gianni Sozio, che prosegue nella sua strepitosa progressione dopo il rallentamento dello scorso anno.

TLTTR
LT (stra19_10-thumb.jpg) RT
   
LB RB
BLBBR

Tocca ad un'esordiente quest'anno trascinare la barcollante attivita' sportiva femminile caposelese e vincere la Stralaceno-donne ex aequo con Annarita D'Elia, sempre in grado di ben figurare.

TLTTR
LT (stra19_4-thumb.jpg) RT
   
LB RB
BLBBR

Per il vincitore del '96 e del '97, l'avvento del nuovo millennio fu foriero di problematica partecipazione, con il sopraggiungere di un maggior carico di impegni (soprattutto di famiglia) . E quindi non e' ancora divenuto decano. Quest'anno si e' imposto ed ha preteso il sostegno morale di tutto l'asse familiare femminile (madre, figlia, moglie e sorella) ; il che fa ben sperare per il futuro.

TLTTR
LT (stra19_07-thumb.jpg) RT
   
LB RB
BLBBR

E' il quarto ad esordire con il cognome di questo simpatico concorrente marchiato da Don Diego de la Vega. Fatta la prima non si sono più visti…

TLTTR
LT (stra19_1-thumb.jpg) RT
   
LB RB
BLBBR

L'edizione 2019 si e' contraddistinta per una importante innovazione. E' stato istituito un trofeo. Si tratta di un antico campanaccio proveniente dalle Alpi, restaurato da un valente artigiano: Lorenzo Malanga (meglio noto come Mar'nonu). Il primo detentore era scontato: Daniele Caprio, che vediamo riceverlo con emozione dalle mani del direttore di corsa.



Torna alla homepage